Sardegna, alta concentrazione dell’alga tossica, interviene l’Arpas: può portare febbre e disturbi respiratori

 La fioritura (bloom ) della microalga potenzialmente tossica, presente anche nei nostri mari come nel resto del Mediterraneo, è stata associata a disturbi respiratori e febbre osservati a partire dal 1998 in diverse Regioni. Ecco dove è stata riscontrata in Sardegna

La concentrazione dell’alga ostreopsis ovata nel tratto di mare de Las Tronas ad Alghero si ripresenta con il fenomeno già evidenziatosi in diverse occasioni. L’Arpas, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente in Sardegna, nell’ambito del campionamento ordinario  ne ha riscontrato una alta concentrazione, riconducibile ad una fase di allerta con livelli di rischio sanitario da contatto e inalazione.

 La fioritura (bloom ) della microalga potenzialmente tossica, presente anche nei nostri mari come nel resto del Mediterraneo, è stata associata a disturbi respiratori e febbre osservati a partire dal 1998 in diverse Regioni.  Il contatto avviene tramite l’inalazione di tossine prodotte dall’alga o di frammenti di cellule di Ostreopsis presenti nell’aerosol marino. Tutti i sintomi si attenuano dopo poche ore, risolvendosi entro 24-48 semplicemente allontanandosi dalle zone interessate dalla proliferazione. L’Arpas  precisa che oggi, 16 luglio è previsto un nuovo prelievo al fine di verificare l’evolversi del fenomeno, auspicando la diminuzione della concentrazione  nel tratto di mare interessato.


In questo articolo: