Sant’Efisio esce da solo nei giorni dei bombardamenti del 1943: stavolta pregheremo per liberarci dal virus

LA CAGLIARI DEL PASSATO- Processione del 1 Maggio 1943 – La città è sotto i bombardamenti e semidistrutta ma si decide lo stesso di sciogliere il voto si carica la statua del Santo sopra un furgoncino del latte di Gianni Gorini e attraversa la città distrutta e parte per Pula….

“Ricordiamo La Festa di Sant’Efisio nel tempo, debito dei Cagliaritani al Santo per la liberazione della peste del 1656. Processione del 1 Maggio 1943 – La città è sotto i bombardamenti e semidistrutta ma si decide lo stesso di sciogliere il voto si carica la statua del Santo sopra un furgoncino del latte di Gianni Gorini e attraversa la città distrutta e parte per Pula …”, scrive Mario Ignazio Lai nella pagina Fb “Cagliari fotografica- tra passato e presente”: E anche quest’anno lo scenario sarà simile, anche questa volta Sant’Efisio uscirà quasi da solo, su un mezzo della Croce Rossa, domenica prossima, e in tanti lo pregheranno di liberare Cagliari e la Sardegna dalla crisi del Coronavirus.