Sant’Alenixedda, vittoria delle mamme: la Regione rinuncia al ricorso

La sentenza sarà rispettata: stop al trasferimento dei bambini

Sit in del comitato Sant’Alenixedda davanti a Villa Devoto. Arriva qualche piccolo risultato. A fine mattinata una delegazione di genitori e insegnanti è stata ricevuta dall’assessore regionale alla Cultura, Sergio Milia.

“L’assessore – spiega Lucia Deidda, portavoce del comitato – ci ha assicurato che la Regione non farà ricorso al Consiglio di Stato, e non si opporrà alla sentenza emessa dal Tar. Un buon risultato, ma la battaglia continua e noi rimaniamo in guardia: entro 24 vogliamo delle conferme. Poi la direzione dell’Ufficio scolastico dovrà predisporre degli atti che diano seguito alla sentenza del Tar”.

La sentenza del Tar, emessa il 5 agosto scorso, in sostanza annulla la delibera regionale che prevedeva il piano di dimensionamento scolastico. E il conseguente accorpamento della scuola Sant’Alenixedda alla direzione di via Castiglione, non più al complesso di Santa Caterina. Nessuno spostamento fisico, ma il rischio sarebbe il cambiamento di insegnanti e offerta formativa. Ma sembra che ora la vertenza sia risolta, almeno a parole, a tre settimane esatte dall’inizio dell’anno accademico 2013-2014.


In questo articolo: