Santadi, una donna perseguitava l’ex compagno pescatore: arrestata dai carabinieri

Continue molestie, vessazioni, pedinamenti, persino aggressioni: ecco chi è la donna di 34 anni arrestate per avere molestato l’ex compagno pescatore

Santadi, una donna perseguitava l’ex compagno: arrestata dai carabinieri. Continue molestie, vessazioni, pedinamenti, persino aggressioni.  I carabinieri della compagnia di Carbonia hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, M.C. 34enne originaria di NARCAO e residente a Santadi, responsabile dei reati di Atti persecutori e Violazione di domicilio nei confronti dell’ex compagno. Nella notte trascorsa, alle ore 2 circa, giungeva al 112 di carbonia una richiesta di aiuto da parte di un uomo che, stanco e preoccupato dell’agguato e dell’ennesima Molestia da parte della ex compagna, chiedeva l’intervento dei carabinieri. Immediatamente giunti sul posto, un abitazione di Sant Anna arresi, i militari trovavano la donna che, avendo scavalcato ed essendosi introdotta nel giardino, stava battendo con calci e pugni sulla porta della vittima nel tentativo di entrare nell’abitazione e di avere un contatto con l’ex.

Prontamente fermata dai carabinieri la donna è stata portata in caserma. La vittima, un 31enne pescatore del luogo, ha raccontato ai militari delle continue vessazioni, molestie, pedinamenti e anche aggressioni che aveva subito in passato dalla 34enne, motivo per cui la stessa era stata ammonita nel 2016 dal Questore di cagliari e diffidata dal non commettere ulteriori atti di persecuzione nei confronti dell’uomo. Al termine delle formalità di rito, la donna è stata trattenuta presso le camere di sicurezza del comando compagnia in attesa del rito direttissimo.


In questo articolo: