Santa Margherita, Regione frena sul ripascimento al Forte Village

La giunta regionale ha deliberato di sottoporre all’ulteriore procedura di valutazione di impatto ambientale (Via) il progetto “Manutenzione periodica del litorale antistante il Forte Village Resort. Il litorale davanti alla struttura alberghiera ha perso 30 metri in 60 anni

Su proposta dell’assessora Donatella Spano, la giunta regionale ha deliberato di sottoporre all’ulteriore procedura di valutazione di impatto ambientale (Via) il progetto “Manutenzione periodica del litorale antistante il Forte Village Resort”. Uno stop dunque al ripascimento della spiaggia

A Santa Margherita sono scomparsi 30 metri di spiaggia in 60 anni. Secondo i calcoli dei tecnici, l’area davanti al Forte Village, nella stagione estiva 2017, ha fatto registrare un arretramento massimo di quasi 50 m a cui corrispondono circa 100 mila metri cubi di sedimento circa il 50 % dell’ammontare di tutto l’ammanco della spiaggia di Santa Margherita, stimabile in circa 200 mila mc. Questo perché le mareggiate invernali, protrattesi anche durante la primavera, hanno dato alla spiaggia un profilo di tipo “invernale”, caratterizzato da una superficie emersa notevolmente ridotta.

Così la Progetto Esmeralda S.r.l., proprietaria del “Forte Village Resort” per porre rimedio e curare la spiaggia antistante alle strutture alberghiere ha presentato alla Regione il progetto per un ripascimento. Un ripascimento stagionale che consiste semplicemente nella “ricostruzione del profilo estivo della spiaggia effettuando un trasferimento di sabbia dalla spiaggia sommersa a quella emersa prelevando il sedimento dagli specchi acquei antistanti il litorale”.

Le cause. Ma la situazione è critica in tutta la zona di Santa Margherita. L’analisi storica della linea di riva ha portato un arretramento del corpo sabbioso emerso negli ultimi 60 anni stimabile in 5-10 metri nella parte sud-occidentale (Pinus Village), di 20 metri nella sua parte centrale per poi arrivare a punte di 25-30 metri nella parte di fronte al Forte Village Resort. “Le cause di questo arretramento”, si legge nel progetto, “sono senz’altro riconducibili alla fortissima antropizzazione a cui è stata sottoposta la costa di Santa Margherita: tutto il litorale è infatti edificato e le opere di urbanizzazione e risistemazione del territorio che hanno profondamente cambiato gli equilibri prima in essere. Le opere di imbrigliamento dei corsi d’acqua”, prosegue, “le strade, le canalizzazioni e le opere rigide poste a difesa delle scarpate di bordo spiaggia ove insistono le lottizzazioni hanno infatti contribuito alla riduzione di apporto solido di materiale sabbioso”..