Sanluri, ordinanza del sindaco: “Qui niente circhi con animali”

Inoltre è fatto assoluto divieto di attendamento ai circhi che impiegano animali selvatici appartenenti alle seguenti specie: primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni

Nessun circo che prevede spettacoli che utilizzano animali appartenenti a specie selvatiche ed esotiche potrà accampare tendone e roulotte sul territorio di Sanluri. Oggi infatti è stata emessa un’ordinanza dal sindaco Alberto Urbi che vieta assolutamente gli spettacoli in cui leoni, elefanti giraffe e simili sono indotti a esibirsi in capriole e salti forzati. “Abbiamo raccolto  segnalazioni da tanti nostri concittadini sensibili all’utilizzo di animali negli spettacoli circensi – spiega il sindaco Alberto Urpi – Abbiamo invece ricevuto plausi e consensi per recenti spettacoli nel nostro Comune che non prevendono l’uso di animali. Abbiamo deciso che preferiamo privilegiare l’antica arte circense fatte di svago, abilità, arte, rispettando invece gli animali e le loro propensioni naturali”.
L’ordinanza indica che è fatto assoluto divieto nel territorio comunale di utilizzare ed esporre animali appartenenti a specie selvatiche ed esotiche in attività di spettacolo ed intrattenimento pubblico, tranne che per i circhi e le mostre zoologiche itineranti nel rispetto delle condizioni contenute nelle Linee Guida emesse il 19 aprile 2006 dalla commissione Scientifica CITES in merito alla detenzione di specie in via di estinzione, o il cui modello gestionale non è compatibile con la detenzione in una struttura mobile.
Inoltre è fatto assoluto divieto di attendamento ai circhi che impiegano animali selvatici appartenenti alle seguenti specie: primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni, animali indicati nelle linee guida emesse il 19 Aprile 2006 dalla Commissione Scientifica CITES.


In questo articolo: