San Vero Milis, il trio di Raimondo Dore omaggia la “Casta Diva”

Prosegue il cammino di Dromos, il festival itinerante organizzato dall’omonima associazione culturale, che fino a ferragosto propone una fitta serie di concerti, spaziando su più latitudini e generi, a partire dal jazz e i generi confinanti, con un ampio e variegato cast di artisti, in larga prevalenza internazionali, tra Oristano e altri centri e località della sua provincia

Prosegue il cammino di Dromos, il festival itinerante organizzato dall’omonima associazione culturale, che fino a ferragosto propone una fitta serie di concerti, spaziando su più latitudini e generi, a partire dal jazz e i generi confinanti, con un ampio e variegato cast di artisti, in larga prevalenza internazionali, tra Oristano e altri centri e località della sua provincia.
 
“Casta Diva” è il titolo del progetto in programma domani sera –  lunedì 5 agosto – a San Vero Milis: al centro dei riflettori nel Giardino del Museo Archeologico – con ingresso gratuito e inizio alle 21.30 – sarà il pianista algherese Raimondo Dore, alla testa del suo trio con Salvatore Maltana al contrabbasso e Massimo Russino alla batteria. Il progetto omaggia il tema del festival (che prende in prestito dalla “Norma” di Bellini il titolo “Casta Diva” per celebrare il cinquantenario dal primo allunaggio dell’uomo) e gioca sull’esaltazione dei contrasti, a partire dall’ironica contraddizione nei termini che il musicista individua nel concetto di castità rispetto al senso dell’essere Diva. La “Norma” di Bellini è, dunque, sottoposta a un intervento di destrutturazione, per poi essere ricomposta in modo quanto mai straniante e originale. Lo spartito interagisce e dialoga con le immagini altrettanto fondanti, per l’immaginario contemporaneo, proposte nel pionieristico film “Viaggio nella luna” (1902) del regista francese Georges Méliès. 
 
Ancora musica Made in Sardinia il giorno dopo (martedì 6): a Baratili San Pietro, in Pratza de Ballusu, luci e amplificatori si accenderanno alle 21.30 (ingresso libero) per  Roundella, il quartetto cagliaritano composto dalla cantante Francesca Corrias, Filippo Mundula al contrabbasso, Mauro Laconi alla chitarra e Gianrico Manca alla batteria. Dopo il concerto, la musica farà le “ore piccole” con il dj set di De Li Soul, alter ego di Mario Delitala, con le sue selezioni musicali che spaziano dall’afrobeat al jazz, dal funk al blues, dalla bossa nova alla cumbia.


In questo articolo: