Samassi, trattori e capannone in fiamme: il paese si mobilita per aiutare la famiglia che ha perso i sacrifici di una vita

In un incendio è andata in fumo buona parte dell’attrezzatura agricola e la comunità ha aperto una raccolta fondi per aiutare l’imprenditore locale. 

Samassi, trattori e capannone in fiamme, il paese si mobilita per aiutare la famiglia che ha perso i sacrifici di una vita. In un incendio è andata in fumo buona parte dell’attrezzatura agricola e la comunità ha aperto una raccolta fondi per aiutare l’imprenditore locale. 
Una “disgrazia” quella accaduta domenica 13 marzo: per cause ancora in fase di accertamento, verso le 17,30 è divampato un incendio presso una struttura adibita a deposito attrezzi agricoli, esterna all’abitazione situata nel centro del paese. 
Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco del distaccamento di Sanluri e un ausilio da Cagliari, che hanno evitato che le fiamme si propagassero alle abitazioni adiacenti. 
Ingenti i danni: il capannone, i trattori e diverse attrezzature agricole sono state completamente distrutte: il lavoro di una vita insomma. 
Ieri il “Comitato carnevale samassese”, ha messo a disposizione il proprio iban per aiutare il compaesano: “In un momento critico abbiamo deciso di porci da tramite per dare un piccolo contributo a chi oggi ha subito una grossa disgrazia vedendo andare in fumo i sacrifici di una vita” viene comunicato attraverso la pagina Facebook. L’iniziativa è stata subito ben accolta dai samassesi che, in tanti, avevano espresso, sin da subito, la volontà di aiutare il proprietario dei beni distrutti dal rogo.


In questo articolo: