Salvini annuncia la svolta benzina in Sardegna: “Accise, portiamo al governo la vertenza sul petrolio”

Salvini raccoglie l’appello dei Riformatori sulle accise, per un taglio ai costi della benzina in Sardegna: “La straordinaria attenzione e l’impegno di occuparsene personalmente al consiglio dei Ministri apre la porta alla soluzione del problema: non ci fermeremo”. Salvini ha dunque promesso che porterà la vertenza al tavolo del governo. 

Salvini annuncia la possibile svolta benzina in Sardegna: “Accise, porto al governo la vertenza sul petrolio”. Questa mattina il Coordinatore Regionale dei Riformatori, Pietro Fois, grazie anche al Commissario Regionale della Lega, Eugenio Zoffili, ha illustrato e consegnato una lettera sulla vertenza accise al Ministro che ha assicurato massimo impegno per tutelare i diritti dei Sardi. “Vogliamo con determinazione raggiungere un risultato storico”, ha dichiarato Fois, “dunque dobbiamo immediatamente riaprire la vertenza sulle accise dei prodotti petroliferi. Noi Riformatori siamo convinti che il danno ambientale, legato all’attività degli stabilimenti di lavorazione del petrolio, non possa essere ripagato ai sardi in alcun modo, ma è addirittura una beffa colossale che la Sardegna sia esclusa persino dal giusto risarcimento attraverso la percezione delle imposte garantite dalla legge. Stiamo parlando di quattro miliardi di euro all’anno, metà del bilancio regionale”.

“La straordinaria attenzione e l’impegno di occuparsene personalmente al consiglio dei Ministri, ha concluso Fois, apre la porta alla soluzione del problema: non ci fermeremo”. Salvini ha dunque promesso che porterà la vertenza al tavolo del governo.


In questo articolo: