Saldi a Cagliari: “Voglio essere ottimista, spero in un incremento rispetto al 2017”

Omar Scalas, da un quarto di secolo, vende scarpe in via Garibaldi. Le sue percentuali di sconto “sono più basse rispetto alla media, per via del prodotto che propongo. I conti veri si fanno alla fine del periodo degli sconti”. Guardate la VIDEO INTERVISTA

“I primi giorni c’è sempre un po’ di entusiasmo, ci sono ancora cagliaritani che aspettano l’inizio dei saldi. Sono ottimista per carattere”. Omar Scalas, quarantacinque anni, vende scarpe da quando era poco più che maggiorenne. Sono già molti i periodi dei saldi vissuti: “Per me hanno ancora un senso”, nonostante gli “sconti selvaggi” – cioè le innumerevoli offerte promozionali fatte da molte realtà nel corso dell’anno – che regnano anche a Cagliari. “Io ho sempre rispettato i due periodi classici”.
 È presto per un bilancio anche solo parzialmente veritiero: “Rispetto all’anno scorso confido in un piccolo incremento. Molti cagliaritani, sapendo della partenza dei saldi subito dopo Capodanno, hanno preferito attendere la fine delle feste natalizie per fare uno o più acquisti”.


In questo articolo: