Sa die de sa Sardigna: Firino a Carbonia

Una riflessione comune sulla giornata del popolo sardo

“Sa die de sa Sardigna, le ragioni storiche, l’istituzione della giornata e l’attualizzazione ai giorni moderni”. È questo il titolo della iniziativa, organizzata ieri mattina al teatro centrale di Carbonia, in via Roma. Una riflessione profonda sulla giornata del 28 aprile dedicata agli studenti delle scuole medie e superiori di Carbonia e dei comuni vicini. Presente l’assessore della Cultura e Pubblica Istruzione Claudia Firino, il sindaco Giuseppe Casti e i rappresentanti della giunta comunale, e il direttore della Fondazione Sardinia, Salvatore Cubeddu.

“Ragionare partendo dalla storia per arrivare all’attualità è il modo migliore per ricordare la giornata del popolo sardo – ha detto Firino –. La Regione si è impegnata in una azione di promozione e diffusione della lingua e cultura sarda che passi in primo luogo per le nuove generazioni, i ragazzi, le scuole e i luoghi di studio, perché siamo convinti della necessità di trasferire questa importante eredità ai giovani, che devono comprenderla, rielaborarla e applicarla per progettare un futuro migliore per la nostra isola”.