Ruralbus fa tappa a Cagliari per spiegare i segreti dello sviluppo

Sviluppo rurale, un tema semi sconosciuto nel capoluogo

Ruralbus, un autobus itinerante per far conoscere il programma di sviluppo rurale in cento Comuni della Sardegna. Stamattina ha fatto tappa in piazza Centomila, a Cagliari. Un viaggio dal nord al sud dell’isola, durante il quale verranno organizzate iniziative ed eventi per far conoscere alla popolazione i vantaggi e i risultati ottenuti con i fondi europei del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013, attraverso un autobus itinerante personalizzato e allestito.
L’iniziativa é organizzata dall’assessorato regionale all’Agricoltura e dalla Riforma Agropastorale della Regione Sardegna, e prevede un itinerario in 80 giornate che coinvolgerà cento Comuni sardi. La prima tappa oggi a Cagliari, alla presenza dell’assessore all’Agricoltura, Oscar Cherchi, il direttore generale Roberta Sanna, e il dirigente responsabile del progetto, Maria Giuseppina Cireddu.
La campagna prevede il coinvolgimento dei cittadini nelle principali piazze sarde, degli studenti delle scuole secondarie, e degli Istituti Tecnici Agrari. All’interno del Ruralbus é stato allestito un Ufficio relazioni con il pubblico, grazie al quale gli utenti possono comunicare direttamente con gli uffici dell’assessorato, e avere informazioni e dati relativi al Psr.
Un occhio di riguardo sarà riservato alle scuole, attraverso lezioni e attività  di animazione finalizzate alla sensibilizzazione dei più giovani ai temi della tutela ambientale, del risparmio idrico ed energetico, dei cambiamenti climatici, e delle interazioni tra questi e l’agricoltura.


In questo articolo: