“Rosalia e chi l’ha investita a Pitz’e Serra: entrambi vittime di un semaforo guasto da sei mesi…”

La morte di Rosalia Imperatrice, 80 anni, travolta e uccisa sulle strisce davanti a quel semaforo lampeggiante da settimane a Pitz ‘e Serra, ha provocato il dolore e lo sgomento anche di tutto lo staff della farmacia che opera di fronte: “Abbiamo ancora gli occhi pieni di lacrime per la persona che è stata investita alla quale abbiamo tenuto la mano fino all’arrivo dell’ambulanza e per la persona che ha causato l’incidente. Entrambi nostri clienti da sempre, vittime di un semaforo guasto da più di 6 mesi. Due famiglie stravolte”

“Non ci sono parole per descrivere quanto successo oggi davanti alla nostra farmacia”. La morte di Rosalia Imperatrice, 80 anni, travolta e uccisa sulle strisce davanti a quel semaforo lampeggiante da settimane a Pitz ‘e Serra, ha provocato il dolore e lo sgomento anche di tutto lo staff della farmacia Martinez che opera di fronte: “Abbiamo ancora gli occhi pieni di lacrime per la persona che è stata investita alla quale abbiamo tenuto la mano fino all’arrivo dell’ambulanza e per la persona che ha causato l’incidente. Entrambi nostri clienti da sempre, vittime di un semaforo guasto da più di 6 mesi. Due famiglie stravolte da una vicenda assurda, una tragedia sicuramente evitabile. Già la settimana scorsa c’era stato un brutto incidente, l’ennesimo di una serie causato dal guasto al semaforo. Ci sentiamo di denunciare l’accaduto, chiediamo un tempestivo intervento delle autorità competenti, non si doveva arrivare a tanto!
Tutto il nostro staff si stringe con affetto intorno alla famiglie delle persone coinvolte.


In questo articolo: