Roma, coppia di ladre sulla metro bloccate da due militari della Brigata Sassari

La coppia di ladre, entrambe minori, stava scappando con un portafoglio rubato a una turista di Firenze: dentro c’erano 1200 euro. I militari le hanno bloccate e portate in caserma, il denaro è stato restituito

Avevano appena sfilato il portafogli, contenente 1200 euro, dalla borsa di una 19enne di Firenze, di origini asiatiche, a Roma per turismo, a bordo della metro A. Ad impedire ogni possibile tentativo di fuga delle autrici del furto, una 15enne e una bambina di 10 anni, residenti presso l’insediamento di Castel Romano, è stata una pattuglia dell’Esercito Italiano, impegnata nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, che ha notato le complici scendere in tutta fretta dal vagone alla fermata Barberini. Inutile è stato anche il tentativo delle borseggiatrici di disfarsi del denaro. L’azione non è sfuggita all’occhio vigile dei militari, tutti in forza all’11° Reggimento Bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata “Sassari”, che le hanno fermate e chiesto l’intervento dei carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia che, giunti immediatamente sul posto, le hanno prese in carico e portate in caserma.

 

La refurtiva è stata recuperata e restituita alla turista. La 15enne nomade, con precedenti analoghi, è stata arrestata con l’accusa di furto aggravato e associata al Centro Prima Accoglienza Minori di via Virginia Agnelli, mentre la bambina di 10 anni, non imputabile, è stata accompagnata presso un centro di accoglienza della Capitale.