Rodin (Pd): “Qui i civatiani rappresentano il nulla, Zedda con noi”

Il vice capogruppo del Pd a Cagliari dopo l’ultimatum di Civati al sindaco e la convention flop organizzata da Michele Piras: “Noi sosteniamo Zedda, è singolare che persone che non sono cagliaritane e non conoscono i problemi di Cagliari organizzino simili dibattiti. La cultura di una certa sinistra della frantumazione”. E Zedda prenderà la tessera del Pd?

Le esternazioni di Civati e la spaccatura creatasi nei vertici di Sel, ormai vicina allo scioglimento, hanno provocato la durissima reazione del vice capogruppo del Pd in consiglio comunale a Cagliari , Fabrizio Rodin che attacca deciso :”Civati e il suo gruppo sono in cerca di visibilità. Il Pd difende l’operato del centro sinistra a Cagliari. La coalizione è unita, sta lavorando bene e continuerà a sostenere il sindaco Massimo Zedda. Questi signori rappresentano il nulla. È singolare che si affrontino  pubblicamente i problemi della città con persone che di Cagliari non sanno niente e non sono cagliaritane. Ci occuperemo del nuovo gruppo politico quando ci potremo confrontare sui progetti e i programmi. Per il momento Civati e i fuoriusciti del partito vadano a fare i loro esperimenti a Monza. È l’ennesima dimostrazione della cultura di una certa sinistra che cerca  la frantumazione e il frazionismo che non porta da nessuna  parte. In questo momento abbiamo bisogno di unire le forze per non riconsegnare Cagliari alla destra. Sono convinto che non presenteranno un altro candidato e continueranno a sostenere il sindaco Zedda se sarà il candidato alle prossime elezioni.  Se così non fosse sarebbe una decisione molto grave. Oggi chi contesta l’operato del Pd lo fa con l’opposizione e col centro destra”.

Ma è solo l’inizio di una polemica destinata a lasciare una voragine nella sinistra cagliaritana. Siamo sicuri che sia quello che chiede la gente? Si legge un certo imbarazzo nelle parole dell’ex segretario provinciale del Pd, Castangia,  che nelle ultime ore ha confermato che i reduci cagliaritani di Sel saranno gli unici ad allearsi col Pd. Civati ha detto il contrario e di fatto ha chiesto a Zedda di uscire dalle logiche del Pd che starebbe appoggiando la candidatura futura di Verdini. Come avevamo anticipato la notizia vera è che nel caso di uno scioglimento del partito di Vendola,  appoggiato in provincia di Cagliari dal deputato Michele Piras,  Zedda prenderà la tessera del Pd. Ma il gruppo guidato da Luciano Uras grida vendetta e non è disposto ancora a gettare la spugna. 


In questo articolo: