Riva alla Domus, l’abbraccio di un popolo e della squadra al campione: “Ha scelto di essere sardo”

Lunghissime code per l’addio a Gigi Riva, i ragazzi capitanati da mister Ranieri portano mazzi di fiori. Truzzu commosso: “Ha deciso di restare qui, ci mancherà”. Capitan Pavoletti e Giulini: “Grande dolore, vicini alla famiglia. Ha unito un popolo intero per decenni”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Tutti in fila, dietro le transenne, per l’addio a Gigi Riva. È lunghissima la coda per salutare Rombo di Tuono. Prima del popolo rossoblú l’omaggio della squadra con in testa mister Ranieri. Allenatore e giocatori hanno portato e deposto mazzi di fiori, insieme al presidente Giulini. Presente anche il sindaco Truzzu: “Gigi ci mancherà, noi siamo nati in Sardegna e lui ha scelto di essere sardo”, ha detto, commosso, il sindaco. Ha parlato anche capitan Pavoletti: “Siamo vicini al dolore della famiglia di Gigi, è stato prezioso per il Cagliari, anche prima della vittoria di Bari e del ritorno in A”.
Una battuta è arrivata anche dal presidente Giulini: “Oggi voglio parlare e invitare all’unione, c’è poco altro da dire in una giornata triste come questa”.


In questo articolo: