Rischio alluvioni a Pirri, sos: “Il Comune con la testa tra le nuvole”

L’allarme dei Riformatori sul pericolo di nuovi disastri per le alluvioni a Pirri

Il “rischio alluvioni” è stato già pagato in maniera pesantissima –anche con il prezzo di vite umane- dall’intera Sardegna”. Lo sottolineano i consiglieri comunali Vargiu, Mereu e Angius in un’interrogazione al Sindaco di Cagliari, che ricordano come “diversi amministratori sardi siano stati purtroppo chiamati a rispondere nelle aule giudiziarie di loro presunte trascuratezze”.

“In particolare, la situazione di grave rischio di Pirri è nota da tempo –continuano i tre consiglieri comunali- per cui è indispensabile capire cosa impedisce la piena disponibilità dei 41 milioni di euro necessari per le opere infrastrutturali di mitigazione del rischio, più volte annunciati dall’amministrazione”.

Ma è anche fondamentale – concludono Vargiu, Angius e Mereu – che il Comune non resti con la testa tra le nuvole e si “distragga” nel mettere in esecuzione il Piano per l’allerta, che prevede interventi di educazione, informazione, sostegno psicologico alla popolazione e di intervento logistico precoce di protezione civile che –in occasione delle ultime piogge del settembre scorso- proprio non si sono visti!”

 


In questo articolo: