Riparto patrimoniale, sinergia tra i comuni di Cagliari e Monserrato: risolta la situazione che da decenni penalizza migliaia di cittadini

Ecco la svolta tra Cagliari e Monserrato, annunciata dal sindaco Tomaso Locci

Riparto patrimoniale, sinergia tra i comuni di Cagliari e Monserrato: la situazione che da decenni penalizza migliaia di cittadini, finalmente si avvia verso la risoluzione.

È il direttivo del Comitato PEEP di Monserrato a comunicarlo: “In data 10 luglio 2021 il Sindaco Locci ha ricevuto una delegazione del Comitato PEEP di Monserrato, per comunicare gli sviluppi intervenuti in merito al riparto patrimoniale, dopo l’incontro con l’amministrazione di Cagliari del 29 giugno c.a.
Il sindaco Locci, ha confermato che l’amministrazione di Cagliari si è resa disponibile ad addivenire ad una soluzione del riparto patrimoniale in linea con gli accordi già intercorsi nelle bozze delle delibere predisposte dai singoli Comuni, che a breve (entro il mese di luglio), i rispettivi Consigli Comunali dovrebbero adottare.
Tali delibere, separano l’aspetto tecnico da quello economico, trasferendo nell’immediato la gestione delle aree Peep all’amministrazione comunale di Monserrato, e rimandando, a data da definirsi, la questione economica del riparto.
A conclusione di questa prima fase del procedimento, ossia, l’adozione delle due delibere comunali, dovrebbe seguire il “benestare” della RAS, per il quale, precisa il sindaco Locci, non dovrebbero esserci motivi ostativi.
La definizione dell’aspetto tecnico del riparto patrimoniale consentirà, previa adozione dei criteri attuativi da parte del Comune di Monserrato, la possibilità per gli assegnatari, di chiedere lo svincolo del prezzo massimo di vendita/locazione e l’opportunità di intraprendere l’iter per la modifica del regime giuridico: da diritto di superficie a diritto di proprietà.
In attesa che si proceda con l’adozione delle delibere, l’Amministrazione comunale di Monserrato sta predisponendo le azioni necessarie a definire gli aspetti amministrativi come la richiesta di un parere dell’agenzia del territorio sulla determinazione dei valori necessari all’applicazione del decreto”.
Una svolta, quindi, tanto attesa.
“A conclusione dell’incontro, il Comitato Peep ha chiesto la disponibilità dell’amministrazione nel proseguire un rapporto di comunicazione collaborativa al fine di garantire una efficace risoluzione della questione”.


In questo articolo: