Rifiuti a Cagliari, Truzzu ammette: “Trovata una città disastrosa: presto nuovo sistema di pulizia di piazze e marciapiedi”

“I mastelli perdono, i liquidi colano e da i marciapiedi si insudiciano”. ha spiegato Truzzu, “abbiamo chiesto un miglioramento del progetto che preveda la spazzatura manuale di marciapiedi e piazza, più idrogetto e soffioni. Il progetto di De Vizia dovrebbe essere pronto entro agosto”

Nuovo progetto per l’Igiene del Suolo. In arrivo un piano per la pulizia di strade e piazze. Il sindaco, nel corso della presentazione del lavoro svolto nel primo anno di mandato, ha ribadito che la situazione dei rifiuti è migliorata, ma ha anche ammesso l’inadeguatezza del sistema di spazzamento delle strade. “Abbiamo trovato una situazione disastrosa, ma ora cumuli in zone come via Cavallo o via Timavo non ce ne sono più. La situazione è migliorata, anche se dopo questa frase mi aspetto le prese in giro sui social”.
 Il primo cittadino ha ammesso che l’inadeguatezza dell’Igiene del suolo nel capoluogo e ha annunciato il potenziamento del servizio di spazzamento e lavaggio di strade e marciapiedi per cui “c’è un confronto serrato con l’azienda appaltatrice dei lavori” e che potrebbe portare importanti novità già dalle prossime settimane.
“I mastelli perdono, i liquidi colano e da i marciapiedi si insudiciano”. ha spiegato Truzzu, “abbiamo chiesto un miglioramento del progetto che preveda la spazzatura manuale di marciapiedi e piazza con idrogetto e soffioni. Il progetto di De Vizia dovrebbe essere pronto entro agosto”.

 

“Per fortuna i cittadini hanno la memoria e tutti gli elementi a disposizione per poter fare le proprie valutazioni sull’operato e ipocrisia di chi ha creato questa situazione e su chi oggi invece si sta impegnando”, ha sottolineto il capogruppo dei Riformatori e presidente della commissione Igiene del suolo Raffaele Onnis, “prendendosi la responsabilità, per risolvere la situazione che purtroppo non ha soluzioni immediate. Al progressivo contrasto di questo fenomeno di evasione corrispondono e corrisponderanno una riduzione del fenomeno di abbandono dei rifiuti e una più equa distribuzione dei tributi.

Questa è solo una delle azioni che si stanno mettendo in campo per risolvere il problema dell’abbandono dei rifiuti, che gradualmente riporteranno la città ad una condizione di decoro urbano essenziale”.


In questo articolo: