Riciclaggio di petrolio dall’Iraq, prosciolti i vertici della Saras

Ancora in corso il procedimento sull’acquisto del greggio dall’Isis.

Sono stati tutti prosciolti dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Cagliari Giorgio Altieri i vertici della Saras e della Petraco Oil accusati dai magistrati della direzione distrettuale antimafia di riciclaggio e reimpiego di petrolio curdo proveniente dall’Iraq. E’ invece ancora in corso, stralciata da quella principale, la parte dell’inchiesta che ipotizzava l’acquisto del greggio dall’Isis. I titolari Guido Pani e Danilo Tronci hanno chiesto il processo per 8 persone, fra cui il manager Dario Scafardi.

L’inchiesta dell’antimafia di Cagliari era nata nel 2016 dopo l’arrivo di decine di navi, circa 30, secondo gli investigatori cariche di greggio iracheno che, stando a quanto ipotizzato dall’accusa, sarebbe stato acquistato dai terroristi di Daesh a prezzo vantaggioso. Lo Stato iracheno, chiamato in causa come parte offesa, non si era costituto parte civile.


In questo articolo: