Pesca abusiva di ricci e furti di sabbia, turisti cafoni scatenati a Dorgali

Multe della Forestale a diverse famiglie avevano appena consumato decine di ricci di mare prelevati nel mare di Cartoe. Nella spiaggia di Sos Dorroles sono invece state sorprese e sanzionate due persone che, separatamente, avevano già riempito alcune bottiglie con la sabbia dell’arenile

Nuova operazione del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale. Sulla base di alcune segnalazioni pervenute al numero telefonico 1515, gli agenti della stazione di Dorgali sono intervenuti nella spiaggia di Cartoe, dove diverse famiglie avevano appena consumato decine di ricci di mare prelevati dalle acque prospicienti. Inevitabile la contestazione delle sanzioni amministrative previste, visto che le norme in materia vietano l’asportazione di questa specie ittica da parte di pescatori sportivi e ricreativi.

Nella spiaggia di Sos Dorroles sono invece state sorprese due persone che, separatamente, avevano già riempito alcune bottiglie con la sabbia dell’arenile. Anche in questo caso sono scattate le sanzioni previste.

Nonostante l’attività di contrasto agli incendi boschivi che vede impegnato tutto il personale – fanno sapere dal Corpo Forestale – per le festività ferragostane sono stati potenziati i servizi in materia di prevenzione dei danni all’ambiente marino e costiero. I risultati sono tangibili grazie alla sensibilità della stragrande maggioranza dei cittadini, spesso turisti, che segnalano prontamente al Corpo forestale i comportamenti riprovevoli di una esigua minoranza.