Regione, “L’ennesimo bando sui migranti a è rischio nullità”

“Cumentzu, il nuovo bando Ras per l’inserimento lavorativo degli immigrati è a rischio nullità. Pigliaru blocchi tutto”. Lo chiedono i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Paolo Truzzu e Gianni Lampis


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

“Cumentzu, il nuovo bando Ras per l’inserimento lavorativo degli immigrati è a rischio nullità. Pigliaru blocchi tutto”.

Lo chiedono i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Paolo Truzzu e Gianni Lampis, che denunciano vizi evidenti nel bando indetto dalla Regione.

Cumentzu è finanziato dall’Unione europea “Lotta povertà e inclusione sociale” per “progetti integrati di inclusione attiva rivolti alle vittime di violenza, di tratta e grave sfruttamento ai minori stranieri non accompagnati prossimi alla maggiore età, ai beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria e alle persone a rischio di discriminazione.

“Il bando Ras, invece, ha come destinatari in generale i cittadini di Paesi terzi che abbiano compiuto la maggiore età, escludendo i minori stranieri, ma anche tutti i cittadini italiani vittime di violenza e a rischio di discriminazioni, come i disabili”, spiega Truzzu. Inoltre, ammettono alla partecipazione anche i richiedenti asilo, mentre la misura di riferimento parla di persone a cui già è stata riconosciuta la protezione internazionale”.

“Questo determina che i fondi erogati dalla Ras rischiano di non essere poi giustificabili alla Ue e di trasformarsi in spese di denaro pubblico dei sardi senza copertura europea”, avvisa Lampis.

“Altroché Cumentzu, la Regione dovrebbe finirla con questi bandi senza copertura, rivolti solo ai cittadini stranieri, quando la Sardegna e i Sardi sono soffocati da una crisi economica e sociale che dura da tanti anni, senza ricevere da Pigliaru e dal centrosinistra le stesse attenzioni”, concludono glie esponenti di FdI.


In questo articolo: