Reati contro il patrimonio e la persona, in carcere 26enne a Ortacesus

Dovrà espiare una pena di 2 anni e 1 mese di reclusione, per un cumulo di condanne per reati contro il patrimonio e la persona.

Stamattina a Ortacesus, i carabinieri della Stazione di Senorbì, unitamente a quelli della Stazione di Siurgus Donigala e del Radiomobile di Dolianova, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Cagliari nei confronti di di un 26enne, residente a Selargius, di fatto domiciliato a Ortacesus in località Gutturu Turri, presso la comunità “Dianova”, celibe, disoccupato, ben conosciuto dalle forze dell’ordine. L’arrestato, che dovrà espiare una pena di 2 anni e 1 mese di reclusione, per un cumulo di condanne per reati contro il patrimonio e la persona, condotto in caserma, al termine della notifica del provvedimento e della redazione degli atti dell’esecuzione, è stato tradotto dai militari alla casa circondariale di Uta, con la sua borsa di effetti personali.


In questo articolo: