Razzia di piante di marijuana legale a Villamassargia, in manette tre ragazzi

I giovanni hanno preso decine di piante da un’azienda e hanno tentato la fuga: due subito bloccati dai carabinieri, un altro dopo un inseguimento di venti chilometri. Tutti i dettagli

Sono entrati in un’azienda agricola di Villamassargia e hanno rubato ventisei piante di canapa sativa. Tre giovani, poi, sono fuggiti ma sono stati raggiunti dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Iglesias, aiutati dai loro colleghi di Portoscuso. È stato lo stesso titolare dell’azienda a far scattare l’allarme, notando alcuni movimenti sospetti all’interno del campo dove stava coltivando le piante: una coltivazione, doveroso dirlo, prevista dalla legge vista la piccolissima percentuale di Thc presente. L’intervento tempestivo dei militari ha consentito invece di bloccare nella flagranza del reato 2 ragazzi (uno è minorenne), intenti ad asportare alcune piante e di intercettare l’autovettura segnalata che intanto si era data alla fuga.

 

Uno dei ragazzi,  poco più che ventenne, è stato bloccato e perquisito dopo un rocambolesco inseguimento lungo venti chilometri: dentro l’auto c’erano le piante. Accompagnati in caserma, i tre giovani sono stati arrestati: tutte le piante sono state restituite al legittimo proprietario.


In questo articolo: