Rassegna Quattro Mani, ultimo appuntamento al Conservatorio

Sul palco il Quartetto Pianistico di Cagliari


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Quinto ed ultimo appuntamento per il ciclo cameristico “Quattro mani, due pianoforti e più”, realizzato dal Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari con solisti già conosciuti ed apprezzati e con musicisti giovani, tutti dedicati al repertorio per pianoforte a quattro mani e per due pianoforti. Giovedì 23 gennaio, il palcoscenico dell’Auditorium del Conservatorio ospiterà alle ore 18.30 il duo QUARTETTO PIANISTICO DI CAGLIARI, composto da Aurora Cogliandro, Marcella Murgia, Rosabianca Rachel e Anna Sanfilippo, affiancate da Roberto Migoni (percussioni) ed Emilio Capalbo (Sintetizzatore). In programma la Sonata in un movimento di Bedrick Smetana, l’Ouverture “Ruy Blas” op.95 di Felix Mendelssohn, la Gran Fantasia Militare op.60 di Adolfo Fumagalli, Quadroph(r)oenia per 4 pianofoti e sintetizzatore di Giampiero Cartocci e &4 per 4 pianoforti e percussioni di Emilio Capalbo (in prima esecuzione assoluta), un brano costruito su due suggestioni sonore dettate dall’organico; quelle eteree date dalla brillantezza dei 4 pianoforti (contrappuntate lievemente dai timpani) e quelle ritmiche (incastonate sui wood-blocks) realizzate con un ostinato in 7 che si costruisce progressivamente, sino a sgretolarsi nel finale.
Il Quartetto pianistico di Cagliari si è costituito alla fine del 2008 con l’obiettivo di diffondere la letteratura pianistica per la formazione quattro pianoforti per la quale sono state scritte opere di grande impatto e interesse musicale sin dal 1800. L’ensemble ha debuttato al Teatro Grazia Deledda di Paulilatino e successivamente all’Auditorium del Conservatorio di Cagliari. E’ di prossima pubblicazione un Cd inciso dal quartetto con musiche di Darius Milhaud e Giampiero Cartocci, autore del quale l’ensemble ha eseguito in prima esecuzione assoluta Quadroph(r)oenia.
Emilio Capalbo, nato a Cagliari il 30-6-1968. Vincitore o finalista in vari concorsi di Composizione, è titolare dal 2000 della cattedra di Armonia, Contrappunto, Fuga e Composizione presso il Conservatorio di Cagliari. Attivo anche in ambito rock, in particolare con la formazione cagliaritana dei DORIAN GRAY, con i quali ha inciso due album e svolto varie tournée in Italia e all’estero, tra cui una in Cina.
Il percussionista Roberto Migoni suona in diverse formazioni jazzistiche isolane, come il Modular Ensemble (con cui è stato pubblicato recentemente il CD “Drumming” di Steve Reich) e il Modular Quartet (con Roberto Pellegrini, Francesco Ciminiello e Marco Caredda), con cui si è esibito in numerosi festival nazionali.


In questo articolo: