Quartucciu, pienone per l’apertura del nuovo parco: “Rispettatelo e proteggetelo, ci sono le telecamere”

Tante famiglie felici tra giochi e prati, taglio del nastro per la mega area green all’ingresso del paese intitolata a Sergio Atzeni. Il sindaco Pisu: “Sarà sempre aperto, custoditelo tutti gelosamente: dopo l’estate il bando per il punto ristoro”. Già presenti scivoli, altalene, panchine e un’area fitness

Taglio del nastro a Quartucciu per il nuovo parco urbano intitolato a Sergio Atzeni, sorto sulle ceneri delle “ex serre”. Il sindaco Pietro Pisu, insieme a vari assessori e al comandante della polizia Locale, ha inaugurato l’area green costata 800mila euro. Al posto della polvere e dell’abbandono ci sono scivoli, fontanelle, altalene, tanti altri giochi per bambini, panchine, un’area fitness e tante luci a led che illumineranno tutto il parco. Il sindaco aveva chiesto un’ampia e festosa partecipazione, così è stato. Un mare di passeggini, spinti da giovani coppie, tutti incuriositi per un parco che, almeno per l’estensione, i quartuccesi non avevano mai avuto a disposizione.
“Ci sono le telecamere, attive 24 ore su 24 e collegate a una rete di controllo”, spiega Pietro Pisu. Vandali avvisato, mezzo salvato, quindi: in caso di danneggiamenti o sfregi, infatti, il balordo di turno verrà identificato. “Proteggetelo e custoditelo tutti gelosamente, non ci sono cancelli che si chiudono, l’area è sempre fruibile. Dopo l’estate faremo il bando per dare in gestione il punto ristoro che dovrà diventare un altro punto di riferimento per tutti i frequentatori del parco”.


In questo articolo: