Quartucciu, le ragazze degli Amici della Pallavolo vincono il campionato e arrivano in serie C

La favola della squadra fondata nel 2016. Prima apparizione in serie D, primo posto e subito il salto di categoria: “Abbiamo raggiunto un glorioso traguardo”

Al primo colpo, come nelle migliori favole, sportive, che si trasformano in realtà. È festa grande a Quartucciu per la promozione in serie C conquistata dalle ragazze degli “Amici della pallavolo”. Una squadra giovanissima sia se si guarda l’età delle atlete sia se si guarda l’anno di fondazione, il 2016. Il team ha tenuto la testa del torneo e, con l’ultima vittoria di ieri, ha staccato il biglietto diretto per giocare nella nuova categoria. La felicità delle campionesse è la stessa dell’allenatore e dei vertici dell’associazione dilettantistica sportiva quartuccese. I soci fondatori del club sono Francesco Lecca e Gabriella Mereu, il vice è Sandro Loporto: “Siamo partiti come matricola e, anno dopo anno, siamo sempre cresciuti. L’ultimo campionato è stato grandioso”, spiega Loporto.

 

 

“Per la prima volta nella storia della società abbiamo iscritto la nostra squadra femminile al campionato di Serie D dopo che, l’anno scorso, abbiamo vinto il titolo di campioni provinciali e vicecampioni regionali”. E quella che, nelle premesse, doveva essere un primo anno in serie D senza grosse pretese, ha visto invece la vittoria finale: “Abbiamo preso la vetta della classifica e non avremo piú mollato il podio da capolista per tutta la durata del campionato, conquistando al primo tentativo la promozione in serie C. All’indomani siamo ancora tutti su di giri e increduli per questo miracolo sportivo, ma consapevoli di esserci riusciti e di avere fatto crescere, in ognuno di noi, partita dopo partita, la consapevolezza che non era più una magnifica favola ma stava diventando una grandiosa realtà”. Le ragazze sono state seguite, passo dopo passo, dal mister Danilo Melis: “Con dedizione e passione è riuscito, non solo a livello fisico e tecnico, ad ottenere il massimo dalle ragazze, ma ha fatto un lavoro mentale non indifferente, riuscendo a tirare il meglio da ogni campionessa, motivandola e dandole la forza per abbattere tutti i muri e gli ostacoli sportivi e fisici. Grazie anche al supporto del nostro capitano Valentina Pia e al dirigente accompagnatore Gianmarco Perra”. 


In questo articolo: