Quartucciu, la rabbia di un Oss: “Auto da tuning svaligiata, addio amplificatore e caricabatteria”

La “spaccata”, ancora una volta, in via Salvo d’Acquisto. Nicola, 27 anni: “La macchina è di mio nonno ma l’utilizzo io. Danni per ottocento euro, dentro l’auto ho trovato tracce di sangue”

Un amplificatore della Steg, un caricabatteria della Tewuin e un cacciavite. E, poi, un vetro in frantumi. Totale dei danni? “Almeno ottocento euro”. A parlare è Nicola, 27enne cagliaritano. Tra i 26 e il 27 agosto scorsi qualcuno ha svaligiato l’auto, di proprietà del nonno, ma che guida solamente lui. È stato proprio il proprietario a sporgere regolare denuncia per “danneggiamento auto”. A raccontare maggiori dettagli, però, è il giovane: “La macchina era parcheggiata in via Salvo d’Acquisto a Quartucciu. È una Renault Clio attrezzata per il tuning. Qualcuno deve averlo notato e ha pensato di trovare, dentro, vario materiale”. Che, purtroppo, c’era: “Tutti oggetti costosi. So che non è la prima volta che, proprio in quella via, qualcuno gira per rubare dalle automobili parcheggiate”.

Il giovane spiega anche che “dentro la macchina sono state trovate delle tracce di sangue. Se qualche carrozziere o titolare di officina dovesse essere avvicinato da qualcuno che vuole vendere un amplificatore o un caricabatteria delle stesse marche di quelli che mi hanno rubato, non accetti e contatti subito i carabinieri. Faccio anche un appello ai proprietari di auto da tuning: molto meglio, se possibile, tenerle parcheggiate dentro un garage, in giro ci sono anche molti invidiosi”.


In questo articolo: