Quartucciu ha una nuova piazza, grazie al regalo di due cittadini

Presentata stamattina la nuova piazza Parrocchia di Quartucciu: decisiva la donazione dell’area da parte dei coniugi Maria Murru e Antonio Puddu


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Quartucciu ha una nuova piazza, grazie al “regalo” di due cittadini. Si è svolta oggi nel Municipio la presentazione della nuova Piazza Parrocchia, la riqualificazione è stata resa possibile grazie alla donazione dei coniugi Maria Murru e Antonio Puddu. L’imprenditore quartuccese, costruttore, ha infatti voluto fare dono ai propri concittadini di uno spazio rimodernato da intendersi come punto di incontro non solo religioso, ma anche sociale. In presenza del sindaco Laura Pulga, dello stesso Puddu e del geometra Vargiu, responsabile del progetto, è stata infatti illustrato l’iter che ha portato alla realizzazione dell’opera, partito nel 2009 e conclusosi a ottobre scorso, con un concorso di idee che ha visto la partecipazione, oltre che di progettisti isolani, anche di ingegneri e architetti nazionali e internazionali, grazie anche alla pubblicizzazione su quotidiani come Corriere della Sera e Repubblica.

Tra i 114 progetti presentati, la commissione composta da professionisti nominati dai rispettivi ordini ha premiato quello di un gruppo di progettisti sardi, progetto caratterizzato da un rimodernamento della piazza, sempre nell’ottica però di realizzare un’architettura in linea col centro storico in cui è ubicata la piazza. “Auspico che l’amministrazione attuale e quelle future facciano tutto ciò che è in loro potere per salvaguardare il mantenimento di questa piazza, consapevole che ciò richieda una difficoltà e un impegno pari alla sua costruzione “, ha detto Antonio Puddu.  L’inaugurazione si terrà sabato 9 novembre con la seduta straordinaria del consiglio comunale e si concluderà alla DoMusArT con un aperitivo offerto dal signor Puddu. Domenica 10, invece, si terrà il concerto dell’artista isola Elena Ledda, che già oggi in conferenza stampa ha espresso il suo apprezzamento per la realizzazione dell’opera.