Quartucciu, caos nel carcere minorile: “Un detenuto straniero ha aggredito comandante e agenti”

La denuncia del sindacato di polizia: “Un senegalese con problemi psichiatrici ha aggredito il comandante dell’istituto e gli agenti, a uno gli ha fratturato il braccio”

Grave aggressione all’istituto minorile di Quartucciu. “Un detenuto di origine senegalese con problemi psichiatrici aggredisce il comandante dell’istituto e gli altri agenti intervenuti per bloccare il detenuto”, denuncia il sindacato Sappe attraverso il suo segretario regionale Luca Fais. “Alcuni agenti hanno riportato qualche tumefazione ma uno di loro ha riportato una frattura al braccio. Inoltre pare che vi siano notevoli perplessità sull”effettiva età del detenuto minore, evitandogli così la reclusione negli istituti per adulti”.

 

 

Da tempo il Sappe “sta segnalano le problematiche dell’istituto per minori di Quartucciu sia di tipo strutturale che per la carenza del personale aggravata anche dalla gestione del CPA. Il Dipartimento della Giustizia Minorile deve intervenire prontamente trasferendo il detenuto ed adottare tutte le procedure necessarie per tutelare il servizio dei poliziotti”.



In questo articolo: