Quartu, via al car sharing: “Con le auto elettriche anche sino a Cagliari e all’aeroporto”

Flotta di 16 macchine, la metà sono green. Già utilizzabile da oggi il nuovo servizio, l’assessora alla Mobilità Barbara Manca: “Nuove possibilità per spostarsi senza utilizzare l’auto privata”. Per scegliere la macchina saranno sufficienti pochi clic con lo smartphone: tutti i dettagli

Metà della flotta in free floating composta da auto elettriche, più collegamenti con Cagliari e con l’aeroporto, possibile partire a qualsiasi ora e in qualsiasi giorno dell’anno per spostarsi in città, raggiungere Cagliari, recarsi in aeroporto o in altre mete. Sono le novità offerte dal nuovo servizio di car sharing inaugurato oggi a Quartu Sant’Elena. Un buon risultato per la città anche in termini ambientali grazie anche alla scelta della flotta ibrida: accanto alle auto tradizionali sono infatti offerte anche auto elettriche a emissioni zero. Una scelta innovativa, sono poche le città italiane tra cui anche molti capoluoghi di provincia che possono vantare il servizio di car sharing e ancora più rara l’offerta di auto a emissioni zero, che assicura il diritto alla mobilità anche ai cittadini senz’auto. Una novità che si pone in linea con i processi di decarbonizzazione approvati in Europa e verso la decongestione del traffico in città, con  conseguenti ripercussioni in termini positivi in tutta l’area vasta. L’aumento dei servizi di collegamento con il capoluogo regionale e con l’aeroporto di Elmas permette di aumentare l’attrattività cittadina anche verso i più giovani, che possono ora connettersi con più facilità ai centri di interesse professionali, formativi, sociali e culturali. Il servizio è stato richiesto dall’amministrazione comunale tramite una manifestazione d’interesse pubblica che ha portato all’aggiudicazione da parte della società Playcar, che offre il servizio di car sharing in Sardegna, a iniziare dal capoluogo Cagliari, ma anche in altre città italiane. Il servizio si svolge in modalità ibrida ovvero: in free floating (a flusso libero) grazie al quale le auto disponibili (identificate nell’app con una icona verde) possono essere immediatamente prenotate, utilizzate e infine rilasciate nelle aree definite di Quartu, Cagliari e aeroporto. in  round trip (andata e ritorno nella stessa stazione), che permette di prenotare le auto  (identificate nell’App con una icona arancione) anche per una data futura. Le stazioni dedicate, identificate con segnaletica orizzontale verde, sono così distribuite in città: via Eligio Porcu fronte Comune; via Eligio Porcu 122; viale Colombo 49; viale Colombo 69E; viale Colombo 322; via Pitz’e Serra 47C. Il parco auto sarà composto inizialmente da 10 vetture in modalità free floating e 6 in round trip, di cui 3 elettriche, a emissioni zero. Le auto possono essere parcheggiate gratuitamente negli stalli blu e laddove sono presenti zone a traffico limitato hanno diritto all’accesso. Per tutto il mese di gennaio è previsto uno sconto del 20% su tutti i viaggi del Car Sharing Quartu effettuati con le auto in modalità round trip.
Soddisfatta l’assessora alla Mobilità, Barbara Manca: “Siamo sempre stati convinti della necessità di introdurre questo nuovo servizio a Quartu e oggi possiamo dire di avere creato le condizioni per avere una valida alternativa all’utilizzo del mezzo privato. È un passo in avanti per favorire la riduzione del traffico in città, con evidenti vantaggi sotto l’aspetto ambientale, ma anche per offrire ai quartesi un’opzione di mobilità in più, con nuove opportunità in grado di garantire un miglioramento della qualità della vita. È un servizio che ha quindi rilevanza strategica sotto più punti di vista, che affianca il trasporto pubblico nell’ottica di una città sempre più aperta alla mobilità sostenibile e sempre più green”. Il fondatore di Playcar, Fabio Mereu, aggiunge: “Siamo orgogliosi di offrire questo servizio a Quartu Sant’Elena. La mobilità condivisa presenta dei vantaggi ambientali con riflessi positivi sulla qualità dell’aria e dell’inquinamento acustico, con i veicoli elettrici e anche con le auto termiche, perché permettono di decongestionare il traffico e liberare spazio urbano. Quartu è una città innovativa, ancora oggi molti capoluoghi nazionali non offrono questi servizi ai cittadini. Un investimento per saldare il legame al territorio anche con le generazioni più giovani, che possono vivere in un contesto più attrattivo”. Come funziona la app? Con l’app Playcar Car Sharing, disponibile sia per smartphone iOS che Android dai rispettivi Store, i cui link sono indicati sul sito  https://www.playcar.net/, poi è necessario effettuare la registrazione e attendere l’approvazione dei documenti. Bisogna poi scegliere il metodo di pagamento, accedere all’app, cercare sulla mappa il veicolo più vicino e adatto alle proprie esigenze (Free Floating, One Way o Round trip) e prenotarlo. Per aprire l’automobile è sufficiente utilizzare l’app o la tessera contactless.


In questo articolo: