Quartu: un programma di riqualificazione di Pitz’e Serra

Rotonde, metro di superficie e ufficio postale: il quartiere rinasce

Per garantire ai quartesi una migliore qualità della vita occorre tra le altre cose migliorare la viabilità e la mobilità della città. Nell’ambito di questo ambizioso progetto è stata individuato Pitz’e Serra come quartiere da valorizzare, assicurando più servizi ai numerosi abitanti del rione e decongestionando contemporaneamente il traffico cittadino.

E’ in progetto anche un deflusso più rapido del traffico in arrivo dalla SS 554, con la realizzazione di tre rotonde nei punti di accesso alla città. Entrando nel dettaglio, due sostituiranno i semafori attualmente in funzione all’altezza di viale Marconi e via Pitz’e Serra, una regolamenterà il transito dei veicoli nell’intersezione con via Italia. A Pitz’e Serra vi è una vasta disponibilità di parcheggi bianchi, quindi gratuiti, che andranno comunque incrementati per la realizzazione di un centro ‘intermodale’. Nell’ambito di un progetto di mobilità sostenibile il parcheggio di scambio sarà la tappa di partenza quartese della metropolitana di superficie, che collegherà tutta l’area vasta di Cagliari. Gli utenti arriveranno rapidamente nel centro città e potranno poi proseguire sino a Cagliari (via Vesalio).

Il vasto programma di riqualificazione dell’area potrebbe inoltre includere nuovi servizi per gli abitanti del quartiere. Sarebbe opportuno infatti spostare l’ufficio postale di piazza IV Novembre a Pitz’e Serra, più facilmente raggiungibile dai quartieri di Pardinixeddu, Cuccuru Is Pinus, Su Paris, Broccali, Is Arroccas, Baccu Serreli, Claru Bidda (tutti situati a sinistra della SS 554, direzione rotonda Margine Rosso), Sa Forada, ‘Quartello’, Sant’Anastasia e Margine Rosso. La presenza dell’area di parcheggio sarebbe peraltro funzionale alle esigenze degli utenti delle Poste stesse.