Quartu, Teo non ce l’ha fatta: morto il cagnetto investito da un’auto pirata

Il ricovero in clinica veterinaria, poi il ritorno a casa e la morte. L’animale era stato investito sulle strisce, insieme al suo padrone Francesco, in viale Marconi. Commozione e rabbia su Facebook: “A te che hai investito Teo, guarda come ha sofferto”. GUARDATE il video

Teo non ce l’ha fatta: il cagnetto investito qualche giorno fa sulle strisce in viale Marconi, insieme al suo padrone Francesco, da un’auto pirata, si è arreso dopo qualche giorno. Inutili le cure del veterinario e il ritorno a casa. Troppo gravi i danni subiti. L’appello disperato di Virginia Mascia, mamma di Francesco, era stato pubblicato da Cagliari Online lo scorso dodici febbraio: “Mio figlio investito a Quartu da un’auto pirata: aiutatemi a trovare il responsabile”. A distanza di tre giorni il guidatore dell’automobile non ha ancora un volto. Volti pieni di lacrime, sicuramente, sono invece quelli di Virginia e Francesco per la scomparsa di Teo.
E, tra i tantissimi commenti su Facebook, uno molto accorato e accaldato arriva da Ivan Scarpa, organizzatore di vari eventi in tutta la Sardegna: “Tu, grande b******* con la Matiz bianca che il giorno 8 febbraio hai investito sulle strisce e sei scappato come una m**** un ragazzo e i suoi due cani, sappi che questo era come stava Teo ieri sera, sembrava migliorasse, invece questa notte è morto. Guarda come ha sofferto”.


In questo articolo: