Quartu, sos per la scomparsa di un 55enne invalido: “Aiutateci a trovarlo”

È uscito di casa in piena notte ed è diventato un “fantasma”. L’appello disperato dei parenti di Antonio Spiga: “Non sappiamo dove sia finito, stava attraversando un periodo difficile. Chiunque lo veda ci parli, tranquillizzandolo, e chiami subito le Forze dell’ordine”

Sos a Quartu Sant’Elena per la scomparsa di un cinquantacinquenne. Di Antonio Spiga non si hanno più notizie dalle primissime ore del dodici agosto scorso. Come scritto nella denuncia di “allontanamento volontario” fatta dalla moglie Paola Carboni ai carabinieri, l’uomo è uscito di casa, in via Ariosto, “tra le quattro e le sette, approfittando del fatto che che sia io che i miei due figli stessimo dormendo. Ha portato via alcuni indumenti, la sua carta d’identità e cento euro circa”. Il 55enne non è nuovo a episodi simili, si era infatti allontanato per qualche ora “già nel mese di settembre 2018”, ma poi era stato ritrovato dalla figlia. L’uomo “è invalido a causa di un incidente domestico accaduto nel 2013 a seguito del quale ha riportato gravi lesioni e ha perso la funzionalità in parte della gamba destra nonchè del braccio destro”. Al momento della scomparsa Spiga indossava “un paio di jeans blu, una maglietta grigia con striscia bianca e un paio di scarpe da ginnastica di colore blu in tela. È alto circa 170 centimetri, capelli brizzolati, barba mediamente colta” e ha alcuni segni particolari quali “un tatuaggio su una mano rappresentante cinque puntini e un tatuaggio sul petto rappresentante una stella”.

 

I familiari, nello specificare che si tratta di “allontanamento volontario”, lanciano un sos. La figlia Stefania, contattata da Casteddu Online, chiede aiuto a tutti: “Chiunque lo veda chiami subito le Forze dell’ordine”.