“Quartu, Selargius e Quartucciu senza bus notturni: aiutateci”

Una raccolta di firme di tanti ragazzi dell’hinterland, che dopo le 23,30 anche d’estate non hanno neanche un autobus per tornare a casa da Cagliari

Hinterland cagliaritano isolato di notte, tanti giovani senza un mezzo petr tornare a casa, anche nel weekend. Per questo parte una raccolta di firme, per sollecitare mezzi di trasporto adeguati, almeno d’estate: “Si tratta di una petizione rivolta alle istituzioni dell’hinterland cagliaritano- spiegano i promotori- al Ctm e all’assessore ai trasporti della regione Sardegna 
per far sì che si mobilitino per risolvere il problema di isolamento dell’hinterland cagliaritano dopo una certa ora della notte. 
Infatti, tutti i giorni, dopo le 23-23,30 Quartu Sant’Elena, Quartucciu e Selargius smettono di essere collegate al capoluogo, obbligando i  residenti che vogliono passare la serata a Cagliari di armarsi di pazienza e camminare a piedi! Si chiede dunque l’attivazione da parte delle istituzioni locali per la risoluzione del problema e la costituzione di bus notturni non solo per 
cagliari-poetto, ma anche per Cagliari-hinterland!”.  Ecco il link a cui firmare la petizione: https://www.change.org/p/massimo-zedda-sindaco-di-cagliari-ezio-castagna-direttore-generale-di-ctm-cagliari-stefano-delunas-sindaco-di-quartu-sant-elena-massimo-deiana-assessore-ai-trasporti-ras-autobus-notturni-per-l-hinterland-cagliaritano