Quartu, 80enne picchiata e scippata sotto casa: “Era un africano”

L’episodio stasera all’angolo tra via Cimarosa e via Rossini: la donna è stata pestata e rapinata. L’aggressore sarebbe scappato grazie all’aiuto di un complice: secondo la vittima e un testimone sarebbero due africani

Ottantenne picchiata e rapinata sotto casa. L’episodio un’ora fa a Quartu. Erano le 19 e 45 quando M.T.C., 80enne, residente a Quartu, esce di casa per acquistare una ricarica telefonica, e, arrivata all’angolo tra via Cimarosa e via Rossini, subisce una forte spinta alla spalle. Un uomo la aggredisce, al percuote e le strappa la borsetta dal collo. Ad assistere c’è un testimone che racconterà poi alla donna e ai carabinieri di aver seguito l’aggressore fino a via Fogazzaro, dove un complice lo attendeva a bordo di una Punto bianca, utilizzata poi dai due per la fuga. Nella borsetta cento euro, le chiavi di casa e il bancomat.

“Sia lei che il testimone hanno dato la stessa versione: l’aggressore e il complice sull’auto erano due africani”, spiega M.S., la figlia della donna aggredita, “mia madre le descrive anche come un uomo alto e forte. Ora è in stato di choc, la porto alla guardia medica e poi vado dai carabinieri per la denuncia”.


In questo articolo: