Quartu, ok al bilancio e caccia a fondi extra per sconti Tari e strade

Via libera del Consiglio al documento da 120 milioni. Nessun taglio ai servizi, Imu e Irpef non aumentano. Approvati gli ordini del giorno delle opposizioni: nel 2024 tassa sui rifiuti scontata per chi adotta un cane, soldi da destinare a società sportive senza casa e restyling delle vie utilizzate dai bus


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Ok al bilancio da 120 milioni, il Comune di Quartu approva il documento milionario grazie al quale non sarà tagliato nessun servizio ai cittadini e, particolare non di poco conto, non vedrà aumenti di Imu o Irpef, con le aliquote bloccate. Il via libera è arrivato a maggioranza, con qualche astensione e nessun contrario. Tra le varie voci, il vicesindaco Tore Sanna ha ricordato che si sono trovati i fondi anche per chiudere una “guerra” che risale addirittura al 2008 con la De Vizia, che pretendeva 5,4 milioni di euro in più per il servizio svolto: alla fine ne avrà 990mila, non un centesimo di più. Per il resto, come già confermato un mese fa, vengono mantenuti tutti gli interventi già attivi, così come i livelli quali-quantitativi dei servizi erogati dall’Ente, rimandando alla sede dell’ approvazione del rendiconto entro il 30 aprile prossimo ulteriori scelte di investimento per opere di indirizzo strategico. Il bilancio proposto dalla Giunta si era chiuso in pareggio con una dotazione finanziaria previsionale in entrata di 120,6 milioni facendo ricorso ad entrate tributarie per complessivi 37,2 milioni di euro, entrate da trasferimenti correnti per oltre 34 milioni ed entrate destinate agli investimenti per poco più di 15 milioni.
E, in parallelo al bilancio, ok anche agli ordini del giorno presentati da varie parti dell’opposizione. Michele Pisano di Fratelli d’Italia si è visto approvare un documento nel quale chiede anche di andare a prevedere uno sconto della Tari, “simbolico”, per chi deciderà di adottare un cane dal canile in convenzione con il Comune di Quartu: “Sappiamo quanto sia importante il costo per il Comune di ogni singolo cane tenuto nel canile”. Approvati all’unanimità anche i documenti presentati da Barbara Cadoni e Francesco Piludu del Pd: la consigliera ha ottenuto la possibilità di stanziare, nella prossima variazione di bilancio, contributi per società e associazioni sportive attualmente impossibilitati ad utilizzare strutture comunali, per sostenere le spese degli affitti, dei noleggi e delle trasferte. Piludu, invece, è riuscito a far passare la sua richiesta di dare priorità agli interventi sulle strade, dal centro al litorale, dove passano i bus del Ctm e dell’Arst.


In questo articolo: