Quartu, l’idea: un parco tra via San Benedetto e via Fiume per entrare a Molentargius

La terza città della Sardegna, presto, potrebbe avere un accesso diretto all’oasi grazie ad un’area green con panchine e lampioni. Primo incontro tra Comune e Ente parco, summit tecnico nei prossimi giorni. Con una certezza: non ci sarà assolutamente spazio per il cemento

Un parco “cuscinetto”, tra via San Benedetto e via Fiume a Quartu, per creare il primo vero accesso diretto al parco di Molentargius. L’unico ingresso, se così si può chiamare, è quello accanto alle saline, in viale Colombo. Una porta vera e propria “porta” verso l’oasi che, da sempre, chiedono tanti quartesi. Al momento c’è solo un’idea. Il sindaco Graziano Milia spiega che il ragionamento riguarda “tutte le aree tra via Fiume, via San Benedetto e viale Colombo, e poi le aree di Is Arenas dove si vuole semplicemente sistemare e fare qualche camminamento, qualche panchina e punti luce. Il tutto senza cemento. I tecnici comunali stanno iniziando a istruire le cose”. Di sicuro, uno degli obbiettivi dell’attuale amministrazione comunale è quello di “aprire” la città al parco e viceversa.
Stefano Secci, il presidente del parco di Molentargius, aggiunge che “il giardino porterebbe anche a una fruizione del parco, si creerebbe un accesso diretto dal giardino, che avrebbe una funzione da zona cuscinetto. Nei prossimi giorni dovranno incontrarsi i nostri tecnici e quelli comunali”. Il punto è proprio tra via San Benedetto e via Fiume, dietro un caseggiato. Saranno ovviamente i tecnici a valutare la fattibilità dell’operazione, anche alla luce di alcuni espropri che dovrebbero essere fatti: in particolare, si tratta di alcuni terreni incolti da far rientrare nell’eventuale progetto dell’area verde.


In questo articolo: