Quartu, inciampa in una buca e si ferisce in via Trento: “Punti vicino all’occhio, quando riparerete la strada?”

Una ferita vistosa vicino all’occhio sinistro, e poteva andare peggio. Maria Carmela Testa, operaia 55enne, se l’è vista brutta: “Indosso gli occhiali, nell’impatto col terreno si sono rotti. Sono stata medicata da alcuni miei parenti che lavorano nel 118: ecco cosa succede per colpa delle buche in città”

È uscita di casa per raggiungere un supermercato ed è passata per via Trento, una strada dove non esistono marciapiedi, da quanto è stretta, ma dove invece abbondano le buche. E Maria Carmela Testa, operaia 55enne di Quartu Sant’Elena, proprio mentre stava camminando, ieri poco prima delle 9 del mattino, è inciampata in uno dei “crateri” che costellano la via, ed è caduta. Risultato? “Ferita vicino all’occhio sinistro, mi sono fatta medicare da alcuni miei parenti che sono soccorritori del 118. Nell’impatto si sono rotti anche gli occhiali. Non è la prima volta che la donna passa in quella via, una delle tante in città costellate da buche: “Ecco cosa può capitare e come ci si può ridurre a causa delle innumerevoli buche presenti a Quartu”, aggiunge, su Facebook, la malcapitata.
Che non va alla ricerca di soldi per il risarcimento del danno subìto: “Non potrei, anche perchè non ho chiamato il 118 e quindi, al momento, non ho nessun foglio medico. Ma spero fortemente”, afferma la donna, “che il Comune ripari quanto prima le strade, troppe, piene di buche. La situazione di via Trento, poi, è davvero indescrivibile”.


In questo articolo: