Quartu, i vandali devastano la sala Pira: macchinette svaligiate e estintori svuotati

Il centro abbandonato, proprio a pochi metri dall’ufficio del sindaco, preso di mira dai delinquenti. Mobili spaccati, vetri rotti e distributori di cibo in frantumi: indagini delle Forze dell’ordine.

Vetri rotti, distributori automatici di cibo e bevande saccheggiati, mobili distrutti. La sala Michelangelo Pira in via Brigata Sassari a Quartu, proprio accanto all’ex Convento che ospita gli uffici principali del sindaco Graziano Milia, è stata presa di mira dai vandali. Dopo aver sfondato una delle finestre che danno sul parco Matteotti, i delinquenti sono entrati nei locali, abbandonati da anni, del centro che in passato ha ospitato mostre e convegni. A scoprire la devastazione sono stati i consiglieri comunali della commissione delle Politiche sociali, impegnati in un sopralluogo. Le Forze dell’ordine sono state subito avvisate, i danni potrebbero essere ingenti. Lì, nei metri quadri di proprietà del Comune, non si organizzano più eventi da tanti anni: sedie e scrivanie sono accatastate in mezzo alla polvere, l’ingresso principale è sprangato con una catena. Ai vandali, però, è bastato rompere, forse a colpi di pietra, una delle finestre posteriori per entrare e devastare tutti i locali.
E la condanna politica è bipartisan. Francesco Piludu, consigliere di “Cambiamo Quartu”, stigmatizza l’accaduto: “Altri vandali hanno colpito ancora un bene di tutti, la sala Michelangelo Pira, centro di incontri e associazioni per anni e da anni abbandonata per gli interventi di riqualificazione, mai effettuati. Ora sarà necessario trovare una nuova vita per questo luogo, centrale per la città, strategico per la vicinanza con il parco Matteotti, il teatro, le Fornaci e la fermata degli autobus”, dice Piludu. “Non si aspetti altro tempo e si lavori, sempre più, affinché si capisca che il bene di tutti va preservato e conservato come si fa, o si farebbe, in casa propria”. Piena condanna anche da parte di Michele Pisano di FdI: “Questa mattina la commissione consiliare si è recata presso la Sala Michelangelo Pira di via Brigata Sassari. Una triste sorpresa: la struttura è stata completamente vandalizzata da ignoti. Non è chiaro quando tutto questo possa essere accaduto, ma rimaniamo sgomenti del fatto che in centro città vengano distrutti beni del patrimonio comunale con tale impunità”, attacca Pisano, “soprattutto nei pressi dell’ex Convento e del Parco Matteotti. C’è bisogno di sicurezza e controllo. Non è possibile che tutto ciò possa accadere”.


In questo articolo: