Quartu, foto dei cittadini in giro postate su Facebook: “Basta con la caccia all’untore”

Sui social fioccano foto e video realizzati dai balconi, il sindaco Delunas: “Molti escono per lavoro o per la spesa, basta col terrorismo su Facebook”

C’è chi scatta foto e chi realizza video a cittadini che, sino a prova contraria, potrebbero essere in giro con una motivazione valida. Nei duri tempi di restrizioni per Coronavirus, però, ogni persona a spasso viene vista, da molti, come se fosse una “traditrice” delle regole. E, forse dopo l’ennesima carrrellata di immagini postate sui gruppi Facebook di Quartu, interviene il sindaco Stefano Delunas: “Cerchiamo di fare chiarezza di riflettere con calma, non facciamo la caccia all’untore. Se vedete dei cittadini in giro, dovete tenere conto che molti escono per andare a lavorare o per rientrare dal lavoro a casa. Molti”, osserva Delunas, “escono per fare la spesa nei supermercati, altri alle poste per pagare o per ritirare raccomandate oppure la Pensione.
Altri ancora per recarsi in farmacia, anche se ormai ogni farmacia consegna i farmaci a domililio. Altri escono in base alle prescrizioni e ai permessi in deroga del presidente del Consiglio Conte. Ho descritto tutte le motivazioni con cui si può uscire di casa in base ai 4 criteri della autocertificazione che ciscuno deve portarsi dietro”.
“Quindi”, prosegue il sindaco, “la vogliamo smettere di fare terrorismo spicciolo su Facebook? Non rendete il compito facile alla corpo di polizia Locale alle altre Forze dell’ordine impegnate 24 ore su 24 a controllare gli eventuali imbecilli”.


In questo articolo: