Quartu: estorsione, minacce e danni. In carcere 4 minori stranieri

Sono quattro i minori, di cui tre del Gambia e un nigeriano, destinatari di altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Estorsione e danneggiamento, quattro minori in carcere.

Sono quattro i minori, di cui tre del Gambia e un nigeriano, destinatari di altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Gli stranieri, trasferiti in Sardegna nel 2015, erano ospiti presso una struttura specializzata di Quartu, ma da qualche tempo avevano iniziato ad assumere una serie di comportamenti tali da configurare ipotesi delittuose gravi, come l’estorsione  e il danneggiamento in forma continuata.

Dopo una serie di denunce e un’attenta attività di indagine è venuto alla luce un sodalizio criminale che nonostante la giovane età dei componenti ha evidenziato un’indole prepotente e altamente pericolosa.  Con l’uso di minacce di morte e di far esplodere la struttura, e con violenze varie, i quattro hanno mirato ad ottenere illegittimamente i pocket money e generi alimentari ulteriori e diversi rispetto a quelli offerti dalla Comunità.

In questo contesto un’operatrice è stata più volte aggredita e fatta cadere al suolo al fine di sottrarle i generi alimentari. 

In più occasioni gli stessi hanno danneggiato le strutture d’arredo della Comunità, rompendo con calci porte e altri arredi e staccando ripetutamente il contatore elettrico.  

I minori sono stati così condotti presso il carcere minorile di Quartucciu.

 


In questo articolo: