Quartu, devastazione nei fortini del Simbirizzi: “Trasformati in discarica, chi controlla?”

A maggio i volontari hanno ripulito tutto per Monumenti Aperti, dopo sei mesi trionfano nuovamente sacchi neri, maxi secchi e pezzi di mattoni: “Senza controlli non si va da nessuna parte”

Da maggio a dicembre si è passati dalla grande bellezza alla grande schifezza. I fortini del Simbirizzi, monumento aperto sei mesi fa e visitato da tantissime persone durante Monumenti Aperti, è tornato in mano agli incivili. Un tappeto di spazzatura dentro i canaloni e in tutta la zona, come si vede dalle foto-denuncia scattate dal gruppo Storia e Mito: “A maggio abbiamo aperto i Fortini del Simbirizzi (Quartu) per Monumenti Aperti dopo averli ripuliti completamente un mese prima compresi le strade di accesso e parte dei campi. Ecco oggi dopo solo mezzo anno come si presenta la zona”.

“Naturalmente quando abbiamo iniziato sapevamo benissimo come funziona in queste zone abbandonate. Senza controlli non si va da nessuna parte”.


In questo articolo: