Quartu, Delunas: “Viale Colombo chiusa sino a settembre, sono incazzato come i cittadini”

Ponticello crollato, un’estate senza le auto sul lungosaline: “Ci sono tre metri di melma da levare, se siamo fortunati riapriamo tutto a settembre”. Alcuni quartesi lo contestano: Siete ingegneri? No? E allora fatemi parlare, io ho la coscienza pulita”

Il tratto del lungosaline di viale Colombo a Quartu resterà chiuso per tutta l’estate. O quasi: “Se siamo fortunati lo riapriremo entro i primi dieci giorni di settembre. Oltre al ponte crollato sono stati trovati tre metri di melma, dovranno essere svolti dei carotaggi per almeno sette metri, per trovare una base solida”. A dirlo è il sindaco Stefano Delunas, durante la conferenza stampa straordinaria convocata a due settimane dalla chiusura del tratto di strada. “Affideremo le verifiche a una società che ha a che fare con l’università, abbiamo già 300mila euro e altri soldi arriveranno dalla Città Metropolitana”. Un incontro con la stampa condito dalla tensione, quello di Delunas. Il sindaco ai dice “incazzato come i miei concittadini, anzi, sono il primo ad esserlo. È stato Paolo Passino a dirmi che ci volevano due anni per i lavori, ma ho scoperto in seguito che non era vero”. Alcuni quartesi presenti in viale Colombo lo hanno contestato: “Sindaco, dimettiti, per i lavori bastano pochi giorni”. E lui: “Siete per caso ingegneri? Io ho la coscienza a posto, se non avessi chiuso il ponte e se fosse crollato, magari provocando un incidente mortale, a quel punto cosa si sarebbe detto?”.

Ricapitolando: lungosaline di viale Colombo chiuso per almeno tre mesi, la settimana prossima nuovo aggiornamento tra i vari enti coinvolti nella vicenda e poi, forse, l’inizio delle pertiche per riaprire un pezzo di strada che, seppur lungo solo qualche centinaia di metri, ha “diviso”, per quanto riguarda le polemiche, tutta la terza città della Sardegna. 


In questo articolo: