Quartu, da aprile primi vigili con le pistole: “Arriveranno anche i taser e 3 agenti in più per l’estate”

Si rafforza il corpo della polizia Locale. Stanziati fondi per assunzioni a tempo determinato e, tra poche settimane, gireranno per la città i primi agenti con pistola nella fondina: “Faranno anche corsi per l’utilizzo del taser e dello spray al peperoncino”, annuncia il vicesindaco Tore Sanna, “vedremo quanti potranno essere impiegati anche di notte”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

I primi vigili urbani con le pistole nella fondina inizieranno a girare per le strade di Quartu dal prossimo mese. Una buona fetta degli agenti ha infatti terminato i corsi e sa già come utilizzare un’arma in caso di necessità. Per tutti gli altri, che dovranno anche saper destreggiare alla perfezione il taser o lo spray al peperoncino, ci sarà un altro corso sempre organizzato dal Comune. La novità è legata a doppio filo a una delle ultime delibere della Giunta Milia: facendo leva sulle multe incassate per le violazioni al codice della strada nell’anno in corso, una parte del denaro sarà destinata per acquistare mezzi e strumenti per gli uomini della polizia Locale e, anche, per assumere a tempo determinato tre nuovi agenti: “Si tratta di assunzioni trimestrali”, annuncia il vicesindaco Tore Sanna, “possiamo agire così dopo avere approvato il nuovo regolamento. Daranno un supporto molto importante soprattutto nell’imminente stagione estiva”. E le assunzioni, poi, potranno anche essere replicate, sempre di tre mesi in tre mesi.
Capitolo armi: “Stiamo cercando di dotare il nostro corpo di polizia di tutte le attrezzature necessarie per avere un ruolo più adeguato alle nuove esigenze in tema di sicurezza”. Una sarà quella di fare turni notturni: “Avremo a breve un altro incontro con i sindacati per capire su quanti uomini potremo contare e quanti saranno i fondi che potremo mettere a disposizione per garantire un presidio, anche quando è buio, in tutta Quartu”.


In questo articolo: