Quartu, boccata d’ossigeno per 502 bisognosi: “900mila euro per gli affitti”

Primo ok degli uffici ai contributi, bocciate solo 57 domande. L’assessore alle Politiche sociali Marco Camboni: “Speriamo di riaprire i termini per dare più sostegni, ogni giorno cerchiamo soluzioni adeguate per tutti i cittadini”

Primo importante sì, con gli elenchi provvisori degli ammessi e degli esclusi, per i bisognosi quartesi che hanno chiesto una mano d’aiuto al Comune per poter pagare l’affitto. Sono 502 le famiglie aiutate dall’amministrazione comunale, su 559 domande presentate solo cinquantasette sono state respinte, ma non è detta l’ultima parola. L’amministrazione guidata dal sindaco Graziano Milia, quindi, sta per aprire il portafoglio: “Si tratta di novecentomila euro, stando alle previsioni”, spiega l’assessore comunale alle Politiche sociali, Marco Camboni. Tutte le richieste sono infatti pervenute ai suoi uffici. A breve gli elenchi saranno definitivi, e potrebbe esserci qualche ripescaggio.
“La speranza è di di poter aprire i termini in modo da dare più sostegni. L’attenzione è sempre massima quando si tratta di trovare risorse per poter intervenire nella maniera più variegata possibile, sui bisogni della popolazione che fa le richieste”, osserva Camboni. “La struttura è impegnata giornalmente a raccogliere le istanze e a trovare soluzioni adeguate. Non ai tratta di proclami, è la verità”.


In questo articolo: