Quartu, addio buche in viale Marconi e via Fiume: “Nuovi interventi milionari in tante altre strade dopo Pasqua”

Dopo le proteste di cittadini e commercianti per le strade “bombardate” arriva l’annuncio dell’assessore dei Lavori Pubblici, Antonio Conti: “Possiamo arginare il problema, i lavori su un tratto di viale Marconi sono in ritardo perchè sta intervenendo la Città Metropolitana. In tre anni riusciremo a intervenire anche su tutti i marciapiedi”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

A Quartu le strade “bombardate” quasi non si contano più. Non solo in centro, dove le lamentele soprattutto per i marciapiedi sconnessi fioccano anche in viale Colombo e via Eligio Porcu, ma soprattutto nelle tante “periferie”, da Santo Stefano sino al Margine Rosso. Dopo le lamentele di chi vive o lavora in città, arriva l’annuncio del Comune. Il piano per l’addio alle buche è già stato approvato dall’amministrazione guidata da Graziano Milia e l’assessore dei Lavori Pubblici, Antonio Conti, spiega sin da subito che “ci sono state delle lungaggini. Pensavamo di iniziare entro settembre, siamo partiti con un primo cantiere da due milioni di euro, visto che abbiamo optato per un piano triennale che fosse in grado di portare al minimo il disagio per i cittadini. Nelle prossime settimane sarà concluso il primo lotto in viale Marconi, via Fiume, via Beethoven e via San Benedetto, tutti assi viari importanti”, osserva Conti. Che, però, prevede tempi non brevissimi per la partenza del secondo lotto, che interesserà tante altre strada: “Subito dopo Pasqua, tra marzo e aprile, sono quelli i periodi migliori per intervenire. Abbiamo cercato di arginare i problemi e, in parallelo, abbiamo cantierato le opere che riguardano la manutenzione dei marciapiedi, insieme all’assessorato all’Ambiente”. I denari ci sono, quindi, e i vari ok idem. Ora, non resta altri da fare che attendere gli operai.
Ma c’è anche spazio per un problema legato alle competenze, proprio sul viale Marconi, una delle strade più trafficate in assoluto in tutta la Sardegna: “Il tratto dal centro commerciale a Quartucciu è di competenza della Città Metropolitana”, ricorda l’assessore, “lì i lavori sono in ritardo e stiamo continuando a sollecitare e seguire da vicino la vicenda”. Ma, purtroppo, non resta altro da fare che attendere “perchè si tratta di un intervento che riguarda due Comuni, Quartu e Quartucciu”.


In questo articolo: