Quartu, 370 cani nel canile Shardana di Selargius: il Comune spende 667mila euro

Costo giornaliero più salato per l’amministrazione comunale, sino a giugno 2024 gli animali avranno un posto sicuro: tutti i dettagli


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sì al canile Shardana, a Selargius, per ospitare i 370 cani attualmente abbandonati e in attesa di adozione a Quartu. Il dirigente del settore Ambiente, Pierpaolo Fois, ha infatti firmato la determinazione che prevede la custodia, il mantenimento e il ricovero degli animali. 667mila euro, soldi che dovranno essere spesi da oggi e sino a fine giugno 2024: un prezzo più alto, se calcolato per ogni singolo cane. Si è infatti arrivati a toccare la cifra di 3,6 euro al giorno, come richiesto dalla stessa Shardana ma anche da altre associazioni. Il Comune ha provato a cercare nuove realtà, qualche mese fa il bando era però andato deserto. E ora c’è l’urgenza di continuare a garantire agli animali un posto sicuro almeno per un anno. Nel totale sono anche previsti i fondi per lo smaltimento, tra quest’anno e il prossimo, di una novantina di cani deceduti: la previsione è che, nei primi sei mesi del 2024, ne muoiano non più di quarantadue.

 

 

Il canile diretto, nella zona della Statale 554, da Salvatore Magliani, è noto ormai da molti anni per ospitare tantissimi cani. E ora, salvo sorprese, curerà anche i quattro zampe quartesi sino a metà 2024. Nel frattempo, il Comune continua a studiare il luogo adatto e idoneo, in territorio quartese, nel quale realizzare il canile.