Quarta dose di vaccino anti Covid per tutti? Speranza: “Non è in programma”

Secondo il ministro della salute, non ci sono al momento studi ed evidenze  scientifiche che dimostrino la necessitò di un altro richiamo di massa. La quarta dose per il momento sarà necessaria solo per i fragili e sarà probabilmente estesa alla fascia dei più anziani, ma non a tutta la popolazione. “C’è ancora chi può fare la prima dose, spero la faccia, ogni vaccino in più rafforza lo scudo contro il virus”

Non è in programma la quarta dose di vaccino anti Covid per tutti entro la fine dell’anno. “In questo momento non ci sono evidenze scientifiche che portano a dirci che sia necessaria la quarta dose del vaccino per tutti. Ma siamo partiti con i fragili e in queste ore stiamo valutando l’ipotesi di una quarta dose a fasce generazionali più avanzate: richiederà un approfondimento ma è una cosa a cui ci stiamo preparando”, ha detto il ministro della Salute Speranza nella conferenza stampa post consiglio dei ministri con il premier Draghi per presentare il decreto che riapre l’Italia e segna il ritorno alla normalità dopo 2 anni. Poi, ancora un appello: “C’è ancora chi può fare la prima dose e spero la faccia, perché ogni vaccino in più rafforza lo scudo contro il virus”.

 

Anche le vaccinazioni dal 1° maggio saranno organizzate diversamente, con lo smantellamento degli hub e un nuovo sistema che sarà gestito dal ministero della Salute.

 


In questo articolo: