Puzza di gas, decine di segnalazioni da Cagliari a Monserrato: “Colpa del liquido odorizzante”

Il centralino dei Vigili del fuoco preso d’assalto, cittadini impauriti per probabili fughe di gas. Ma arriva la rassicurazione: “La società Medea ha solo aumentato il livello di liquido odorizzante”

Decine di telefonate di cittadini impauriti per possibili fughe di gas. Il centralino dei Vigili del fuoco del comando provinciale di Cagliari, nelle ultime ore, è stato preso d’assalto. Le segnalazioni sono arrivate dal capoluogo sardo, in particolare dai rioni storici di Castello e Marina, ma anche anche da Monserrato. Racconti tra loro simili: “C’è una forte puzza di gas, intervenite perché forse c’è una perdita e abbiamo paura”. E le squadre dei vigili hanno raggiunto le varie strade da dove sono arrivati gli sos. Ma di fughe di gas con conseguente rischio di esplosione, fortunatamente, non se ne è registrata nemmeno una. A cosa è dovuta, allora, la puzza che ha mandato quasi nel panico molti residenti? “Al livello di liquido odorizzante che la società Medea ha messo nelle tubature”, spiegano dalla caserma di viale Marconi.

 

 

“I tubi, per questioni fisiologiche, possono avere delle piccole perdite”, precisano i Vigili del fuoco, “ma in questo caso la situazione è tranquilla. Solitamente il livello di odorizzante è basso e non si sente nulla”. Nelle ultime ore, invece, c’è stato un netto aumento. Ma, appunto, disagi olfattivi a parte, niente di preoccupante.


In questo articolo: